Italia prima in Ue 28 per presenze turistiche estive, +3,2% nell’ultimo anno.

Elaborazione Dati - Trend del turismo e l’artigianato interessato dalla domanda turistica

Negli ultimi dodici mesi (maggio 2017-aprile 2018) in Italia - secondo l'elaborazione “Trend del turismo e l’artigianato interessato dalla domanda turistica” -  si contano 421 milioni presenze di turisti (sopratutto stranieri), valore che si colloca ai massimi storici degli ultimi dieci anni. Le presenze crescono del 3,2% rispetto ai dodici mesi precedenti e collacano l’Italia al primo posto nell’Unione europea per presenze turistiche nel periodo estivo (giugno-settembre del 2017). Le regioni che hanno fatto registrato un maggiore dinamismo sono: Basilicata (+24,6%), seguita da Lombardia (+17,2%), Sardegna (+16,4%), Piemonte (+13,2%), Provincia Autonoma Trento (+10,5%), Valle d’Aosta (9,6%) e Liguria (+9,0%);

Alla fine del I trimestre 2018 le imprese artigiane operanti in attività economica a vocazione turistica sono 209.076 e rappresentano il 15,9% dell’artigianato totale; per quest’ultima quota troviamo ai primi posti due regioni del Mezzogiorno cioè la Sicilia e la Campania con una incidenza dei settori a vocazione turistica sul totale dell’artigianato regionale pari rispettivamente al 22,2% ed al 21,2%. Seguono Toscana con il 19,7%, Calabria e Marche entrambe con il 19,1%, Sardegna con il 18,8% e Lazio con il 18,5%.